Il ruolo del comfort in un’opera moderna

Unità Climaveneta per la climatizzazione del nuovo Roma Convention Center La Nuvola

29/05/2017

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, con il suo brand Climaveneta, ha fornito le unità per la climatizzazione al nuovo Roma Convention Center.                            Inaugurata ufficialmente lo scorso ottobre con un evento promozionale internazionale, la struttura è stata pensata con lo scopo di trasformare Roma in una delle principali mete congressuali nel mondo. Il progetto, disegnato dall’Architetto Massimiliano Fuksas, si sviluppa in tre organismi distinti: un hotel di 439 stanze, 7 suite, una spa di prossima apertura, una parte interrata, che comprende i servizi annessi e parcheggi; la teca, che ospita la parte congressuale, con le sale modulabili in grado di accogliere fino a 6.000 persone sedute e la cosiddetta Nuvola con il suo auditorium da 1850 posti. Nella progettazione del Centro Congressi grande attenzione è stata data alla sostenibilità. In quest’ottica va quindi vista la scelta dell’impianto di climatizzazione del centro, che si basa su unità a portata variabile che consentono di ottimizzare il consumo energetico sulla base dei reali carichi termici dell’edificio. La centrale termofrigorifera è composta da 5 pompe di calore polivalenti ERACS-2WQ3202 e 2 refrigeratori di liquido FOCS2WCA 9604, tutti condensati ad acqua e tutti a marchio Climaveneta.  Le pompe di calore polivalenti sono in grado di produrre acqua calda e fredda simultaneamente sfruttando il recupero nella produzione di entrambi i liquidi e quindi massimizzando l’efficienza energetica dell’edificio durante tutto l’anno. Anche i fan coil ad incasso che servono gli uffici e le zone comuni della parte interrata sono a marchio Climaveneta.

PHOTOGALLERY
Pompe di calore polivalenti Climaveneta
Unità Cllimaveneta installate
Roma Convention Center La Nuvola
La Nuvola
Share |